Archivio  »  _______

Museo di Apicoltura a Oderzo

api

Museo di Apicoltura Guido Fregonese
a Oderzo

Nell’ex asilo di Magera, Antonio Perissinotto tiene viva la tradizione apistica

Museo unico che pochi conoscono

Il museo vuole offrire al visitatore l’occasione di avvicinarsi al mondo suggestivo e per certi versi misterioso dell’ape, insetto produttore di miele ma anche indispensabile per l’impollinazione delle piante e per la salvaguardia dell’ambiente.

Inaugurato il 2 giugno 1996, il museo è stato intitolato al “maestro apicoltore” Guido Fregonese il quale nel corso della sua vita dedicò cura e amore per le api e per tutto ciò che riguardava la storia dell’apicoltura trevigiana.
Il museo espone una notevole quantità di bugni, arnie, attrezzi nonché una collezione di centinaia di libri: una esposizione unica nel suo genere.

E’ il primo museo apistico pubblico in Italia e racchiude oltre tremila anni di storia delle api, del loro allevamento e della produzione di miele e cera. Un gioiello poco conosciuto dell’arte artigianale dell’apicoltura, che ogni anno attira gli apicoltori provenienti da tutto il mondo: Finlandia, Francia, Austria, Germania, Inghilterra, Ungheria e perfino dalla Corea. Un vero e proprio tesoro concepito grazie alla collaborazione di Guido Fregonese, maestro opitergino di tutti gli apicoltori della Sinistra Piave, dal professore di Ecologia agraria, ora in pensione, Claudio Graziola dell’Istituto Tecnico Agrario “G.B. Cerletti” con sede a Piavon e dall’esperto artigiano Antonio Perissinotto, che ha realizzato gli allestimenti.

La prima sede del museo fu inaugurata nel 1996, all’interno dell’Istituto Tecnico Agrario ‘G.B. Cerletti’, dedicandolo al maestro Guido Fregonese. Il Gruppo Apicoltori Opitergino, affiliato all’ APAT (Apicoltori in Veneto) e alla FAI (Federazione Apicoltori Italiani) ha donato il materiale espositivo al Comune di Oderzo che nel 2008 ha inaugurato la nuova sede nell’ex scuola dell’Infanzia di Magera.

All’interno della mostra vi sono degli oggetti unici, provenienti da tutto il mondo come: gli strumenti utilizzati per ricavare dall’alveare il miele e la cera, l’evoluzione del bugno (la cassetta dove vivono le api) dal 1851, anno fondamentale per l’ apicoltura, ai giorni nostri, nutritori per le api, gabbiette per il trasporto dell’ ape regina. Non solo: vi sono anche le schede tecniche che spiegano la natura, la struttura e il comportamento delle api.

Oltre a questo, il museo offre una raccolta di centinaia di libri che narrano le evoluzioni, nel corso dei secoli, dell’attività dell’apicoltura. I volumi vengono concessi per la consultazione a studenti e appassionati.

Museo di Apicoltura “Guido Fregonese”
Via Sgardoleri, 3/a – Località Magera
31046 Oderzo (TV)

-

-

_______

Marcadoc.it non e’ responsabile
di eventuali variazioni di programma e orari,
si consiglia di verificare presso gli organizzatori.

Per maggiori informazioni: info@marcadoc.it

_______

MINIGUIDE della Marca Trevigiana in pdf da scaricare e stampare
Guidebook to the Province of Treviso - English version
Guidebook to Treviso - English version
Guida di Asolo
Guida di Castelfranco Veneto
Guida di Montebelluna e il Montello
Guida di Conegliano
Guida di Vittorio Veneto
Guida di Oderzo
Guida di Cison di Valmarino e Follina
-
MAPPE della Marca Trevigiana in pdf da scaricare e stampare
Mappa Turistica di Treviso
Mappa Turistica di Asolo
Mappa Turistica di Castelfranco Veneto
Mappa Turistica di Montebelluna
Mappa Turistica di Vittorio Veneto
Mappa Turistica di Oderzo
Mappa Turistica di Valdobbiadene

-

By

Tags: , ,

Newsletter
Marcadoc


Vini da Terre Estreme – 19 e 20 Novembre

A tavola nei Ristoranti del Radicchio

Fiori d’Inverno, le mostre del Radicchio IGP

Fiere di Santa Lucia – 8, 9, 10 e 11 dicembre

Delizie d’Autunno 2017 – fino al 3 dicembre

MIG 2017 – dal 3 al 6 dicembre

Cantina La Vis, grandi vini dal Trentino

Tour del Prosecco – l’originale!

Shop.ViticoltoriPonte.it, la cantina a casa tua!

Arcangelo Piai – Fotografo