Archivio  »  in evidenza  »  _

Mostra ‘Percorsi’ al Molinetto della Croda a Refrontolo – dal 22 aprile al 28 maggio 2017

percorsi-brescav

Mostra ‘Percorsi’
dipinti e ceramiche d’arte

al Molinetto della Croda a Refrontolo

espone

BRESCA ’V.
(Valeria Brescancin)

dal 22 aprile al 28 maggio 2017

Il ciclo delle stagioni: la ceramica si fa arte
.
Quattro percorsi per raccontare
l’acqua, il Piave e il tempo che passa
.
Quattro percorsi per immergersi nell’acqua, tornare indietro nel tempo e riscoprire il ciclo delle stagioni attraverso le ceramiche artistiche e gli acquerelli dell’artista Valeria Brescancin, in arte Bresca ‘V, nata a Ponte della Priula e dal 1986 a Conegliano. Un’esperienza che si può vivere fino al 28 maggio nelle sale del Molinetto della Croda, visitando la mostra Percorsi.
Pittrice da oltre trent’anni con all’attivo oltre 100 mostre sia in Italia che all’estero, Brescancin ha affinato per passione l’arte della ceramica, riscoprendo l’antica tecnica del colombino, che le permette di dare forme particolari alle sue opere senza essere vincolata dall’uso del tornio. Un’originalità che si scopre partendo dalla prima sezione dei Percorsi, in cui l’artista ha sviluppato un pensiero artistico sull’acqua, conducendo i fruitori delle opere, ceramiche ed acquerelli, ad immergersi nell’elemento vitale attraverso la prospettiva dell’arte. Dalle onde azzurre intagliate sulle ceramiche con smalti color mare, ai pesci e fiori di loto, fino alla Piave che scorre in un acquerello. Sono opere che trasmettono energia e vita, esaltando la natura, quelle che conducono al secondo percorso, al piano superiore, dove l’artista ha sviluppato l’interpretazione delle favole e del Medioevo in chiave artistica. Si trovano vasi di ceramica trasformati in castelli, ma anche il re con la regina ed il giullare, in opere che accompagnano il visitatore in un mondo alternativo, ammirando anche alcuni piccoli dipinti creati con l’antica tecnica della pittura ad olio. Il viaggio nel tempo continua accedendo al terzo percorso, in cui si trovano stretti busti di donna intagliati nella ceramica, che rimandano al Rinascimento. Si arriva così all’interpretazione del ciclo stagionale, in cui le ceramiche si trasformano in foglie autunnali ed invernali, attraverso linee semplici e pure, valorizzate dai colori della terra, con un ricorso alla cromia della natura che risalta anche negli acquerelli e nei dipinti ad olio.
-
Articolo tratto da www.gazzettino.it del 25 04 2017

_____

Presentazione della Dott.ssa Gabriella Niero

…un tempo arcano, un passo silenzioso nella storia, ricordi lontani. Storie e vite si rivelano nelle preziose ed arcaiche urne. I colori densi e compatti ne accentuano l’anima severa, terra bruciata, rosso porpora, blu oltremare, tinte che scivolano su una materia ruvida, scabra come terra vulcanica, dalle cui viscere emergono castelli, re e regine, cavalieri erranti. Si percepisce l’idea di una classicità silente cercata dall’autrice per narrare una favola che aascina attraverso la dimensione simbolica del mito.I vasi aprono uno squarcio nel passato, alludono a epoche lontane ma che rappresentano le radici della nostra esistenza. E’ un riesso che sora anche i dipinti con le Nature Morte, utensili e composizioni oreali rese preziose da un bizantino fondo oro…
Gabriella Niero – 2017

Orari Mostra:
venerdì e sabato: 15,00 – 18,00
domenica e festivi: 10,00 – 12,00 e 15,00 – 18,00
Per informazioni: Cell. 349 5050979

BIOGRAFIA
Valeria Brescancin in arte BRESCA ’V. si dedica fin da giovanissima a studi artistici tra Venezia e Treviso ed ha al suo attivo più di 100 mostre.
Ha collaborato con la galleria ARSTUDIO di Portomaggiore (FE) che l’ha portata ad esporre non solo in Italia ma anche all’estero, in manifestazioni come Lineart in Belgio e Euro,Art a Ginevra, dandole la possibilità di maturare una maggiore consapevolezza artistica.
Ha collaborato, inoltre, con più scuole elementari della provincia di Treviso realizzando dei percorsi didattici per l’educazione all’immagine. Dal 1986 vive con la sua famiglia a Conegliano. Ha conseguito una specializzazione in ceramica artistica previlegiando l’antica costruzione a colombino. Hanno parlato di lei noti critici tra i quali P. Rizzi, Epìphany, G. Niero, L. Bulian, M. Minel, A. Bellussi, L. Gava, V. Sutto, P. De Martin, A. Fratantaro, S. Gentilini, G. Gasparotti, D. Carraro.

Il Molinetto della Croda è a 2 km dal centro di Refrontolo.

Per informazioni e prenotazioni: Associazione Molinetto della Croda
Tel. 0438 978199 – info@molinettodellacroda.itwww.molinettodellacroda.it

-

-

________

Molinetto della Croda a Refrontolo

ll Molinetto della Croda, nella valle del Lierza, è uno dei più suggestivi angoli della Marca Trevigiana. Caratteristico esempio di architettura rurale del secolo XVII, l’edificio fu costruito a più riprese. Le fondazioni della primitiva costruzione poggiano sulla nuda roccia, appunto la “croda’ della montagna. Successivi ampliamenti consentirono di ricavare i locali per la dimora di modeste famiglie di mugnai, sempre ale prese con la povertà e la minaccia incombente di piene improvvise e alluvioni devastanti. Il vecchio mulino macinò l’ultima farina nel 1953. Successivamente rimase per alcuni anni disabitato e in stato di desolante abbandono. Acquisito dal Comune di Refrontolo nel 1991, è stato sottoposto a scrupolosi interventi di restauro, che hanno conservato inalterate le caratteristiche dell’edilizia. Al piano terra è stata fedelmente ricostruita la macina, ora di nuovo funzionante.

Il Molinetto della Croda è visitabile tutto l’anno:
in ogni stagione rivela aspetti diversi e suggestivi.

È uno dei pochi mulini ad acqua ancora funzionanti. È perciò interessante la dimostrazione del funzionamento del mulino, che continua a macinare la farina del mais per la polenta come fa dal milleseicentotrenta, quando è stato costruito. Sono visitabili i locali interni dell’edificio. C‘è inoltre la possibilità di una breve passeggiata sul percorso naturalistico della cascata o, se interessa, di percorsi o itinerari più lunghi.

Da marzo a fine settembre sono a disposizione tavoli e panche per la sosta e per il picnic, all’esterno o in spazi coperti in caso di pioggia.

Per informazioni:
Associazione Molinetto della Croda
Tel. 0438 978199 – info@molinettodellacroda.itwww.molinettodellacroda.it



I consigli Marcadoc:


www.marcadoc.it
non e’ responsabile di eventuali variazioni di programma e orari,
si consiglia di verificare presso gli organizzatori.

Per maggiori informazioni: info@marcadoc.it

_______

MINIGUIDE della Marca Trevigiana in pdf da scaricare e stampare
Guidebook to the Province of Treviso - English version
Guidebook to Treviso - English version
Guida di Asolo
Guida di Castelfranco Veneto
Guida di Montebelluna e il Montello
Guida di Conegliano
Guida di Vittorio Veneto
Guida di Oderzo
Guida di Cison di Valmarino e Follina
-
MAPPE della Marca Trevigiana in pdf da scaricare e stampare
Mappa Turistica di Treviso
Mappa Turistica di Asolo
Mappa Turistica di Castelfranco Veneto
Mappa Turistica di Montebelluna
Mappa Turistica di Vittorio Veneto
Mappa Turistica di Oderzo
Mappa Turistica di Valdobbiadene

-

By

Tags: , , ,