Mostra “Hemingway + Piave: le origini di una poetica” – fino al 24 maggio 2015

hemingway-piave

Le terre del Piave hanno affascinato Ernest Hemingway e ne hanno ispirato la poetica. Tra le province di Treviso e Venezia, il grande scrittore americano ha incontrato persone, conosciuto luoghi e assaporato gusti che hanno segnato la sua vita e ispirato la sua arte letteraria. La mostra “Hemingway + Piave: le origini di una poetica”, che sarà inaugurata il 13 settembre presso il park hotel Villa Fiorita a Monastier (Tv), racconterà di queste persone, luoghi e gusti attraverso un percorso fotografico. Il Consorzio Vini Venezia è partner della mostra.

In particolare, nell’ambito del percorso espositivo fotografico ci sarà un angolo sensoriale dedicato alla presentazione dei Vini Venezia e alla degustazione delle diverse declinazioni del Raboso del Piave nel quale il Raboso passito sarà abbinato ad assaggi di cioccolata.

La Mostra parte dalla constatazione di quanto i luoghi siano importanti nell’opera dello scrittore e nella costruzione della sua poetica. In quest’ottica, il percorso espositivo può contribuire a tramandare la memoria di ciò che è stata la Grande Guerra a Monastier e nel Basso Piave, a beneficio sia degli abitanti della zona sia di chi arriva come turista. La Mostra permette di ricordare la presenza in questi luoghi di Ernest Hemingway, uno dei massimi scrittori del Novecento, che nel Basso Piave, in particolare tra Fornaci, San Pietro Novello e Fossalta, ha operato come membro della American Red Cross ed è stato ferito. Una presenza continua e non episodica, che merita di essere approfondita.

La Mostra inoltre può contribuire alla valorizzazione del territorio con le sue bellezze paesaggistiche, storiche ed architettoniche, i suoi prodotti tipici come il vino, in particolare il Raboso del Piave tra i preferiti di Hemingway, stimolandone una duplice conoscenza: letteraria, all’interno delle opere di Hemingway, e turistica tramite la visita personale ai luoghi teatro delle operazioni belliche che Hemingway ha trasferito nelle sue opere con straordinaria abilità.

La mostra resterà aperta al pubblico dal 13 settembre 2013 al 24 maggio 2015.

Ingresso Gratuito (su prenotazione).

Bookshop mostra e degustazioni di prodotti locali.
Possibilità di prenotare guide specializzate.
Punto di partenza ideale per itinerari storici e turistici in bicletta, visita ai luoghi frequentati da Hemingway e alle mostre dedicate allo scrittore.

Per informazioni contattare:

RELAIS VILLA FIORITA
Via Giovanni XXIII, 1
31050 Monastier di Treviso
Tel. 0422 898008 – Fax 0422 898006
www.villafiorita.itinfo@villafiorita.it

 

 consorziovinivenezia-logo

Consorzio Vini Venezia
Sede legale
Sestiere San Marco, 2032 – Venezia
Tel. 0421 799256
consorzio@consorziovinivenezia.it

www.consorziovinivenezia.it
FacebookTwitter

 

Presentazione Mostra

Hemingway + Piave
Le origini di una poetica – The origins of a poetic

Una mostra documentata e significativa sulle esperienze umane e di guerra
compiute dal premio Nobel americano nel territorio di Monastier e del Piave

Perché Hemingway

Il passaggio esperienzale di Hemingway sul nostro territorio è uno dei segni più “chiacchierati” del primo conflitto mondiale: la notorietà e le caratteristiche caratteriali del personaggio hanno generato una certa mitizzazione. Per le nostre comunità ancora oggi le sue frequentazioni sono un vanto, quasi che Hemingway stesso avesse accuratamente scelto i luoghi e gli accadimenti. In realtà la storia personale di Hemingway è un forte elemento attrattore ed un ottimo pretesto per veicolare all’estero la frequentazione turistica del nostro territorio. E’ anche importante cominciare a fornire un inquadramento storico corretto e ben comunicato, che integri il mito con informazioni e con indicazioni guidate sulla fruizione delle evidenze storiche legate ad Hemingway.

Biografia

Ernest Hemingway nasce a Oak Park, un sobborgo di Chicago nell’Illinois, il 21 luglio 1899. È il secondogenito di una agiata famiglia protestante di tendenze puritane. Il padre è medico, la madre appassionata di musica. Finiti gli studi superiori, si dedica al giornalismo, presso il giornale “Star” di Kansas City. Nel 1917, quando gli USA dichiarano guerra alla Germania, vorrebbe arruolarsi nei reparti combattenti, ma ne viene escluso per un difetto di vista. L’anno successivo, falsificando la data di nascita (1898 anziché 1899) si arruola nell’American Red Cross come autista della ambulanze e viene inviato in Italia. Nel giugno del 1918 si fa trasferire nel Basso Piave sul fronte, a Monastier di Treviso e l’8 luglio viene ferito ad una gamba. Dopo la guerra Hemingway inizia la collaborazione con il “Toronto Star”, che nel 1921 lo manda in Europa come inviato speciale. Nel 1926 esce a New York il romanzo “Il sole sorgerà ancora”, che l’anno successivo viene pubblicato anche a Londra con il titolo “Fiesta”. Inizia il successo letterario di Hemingway, scandito negli anni successivi da altre pubblicazioni di successo. Negli anni seguenti è a Cuba, poi in Africa. Nel 1936 si reca in Spagna e, come giornalista, racconta la guerra civile. Nel 1944, in previsione dello sbarco in Normandia, raggiunge la Francia come inviato speciale del “Collier’s”. Si unisce ad un gruppo di partigiani francesi con i quali partecipa alla liberazione di Parigi. Nel 1948 torna in Italia con la quarta moglie Martha Gellhorn e vi rimane sino al 1949. Questo ritorno è alla base del romanzo “Di là dal fiume e tra gli alberi”, pubblicato in Italia solo nel 1965. Tornato a Cuba, scrive il romanzo “Il vecchio e il mare” che gli vale, nel 1953, il Premio Pulitzer. L’anno successivo gli viene assegnato il Premio Nobel per la letteratura. Negli anni che seguono Hemingway, sempre più ammalato, è travolto dalla depressione. Il 2 luglio 1961 si suicida, sparandosi un colpo di fucile alla tempia, nella sua casa di Ketchum.

Il senso della Mostra

Ci sono delle singolari coincidenze tra quanto raccontato nella mostra “ HEMINGWAY + PIAVE, Le origini di una poetica” e la realtà attuale del territorio. Un giovane americano, destinato a diventare un famosissimo scrittore, attraversa l’oceano per cercare la vita: la trova e la sperimenta nella sua inebriante pienezza attraverso le esperienze drammatiche della sofferenza, della morte, dell’amore travolgente e negato. Ma scopre anche un mondo accogliente fatto di residenze antiche e di felice ospitalità, di paesaggi rari e di relazioni limpide e durature, di acque e di campagne assolate, tanto da imporre allo scrittore ripetuti ritorni nei luoghi per ritrovare le proprie origini spirituali. I luoghi sono davanti a noi: Monastier, Fossalta di Piave, il fiume, i canali, le barene, l’orizzonte velato del Grappa. Hemingway scrittore è davvero nato qui, qui ha trovato ospitalità ed affetti, qui ha costruito la propria identità nelle ferite delle armi e del cuore. Oggi esattamente dove il giovane Ernest si aggirava affamato di vita ci sono strutture di ospitalità, luoghi dedicati alla cura e alla salute: tutto eccezionalmente efficiente e qualicato, ma sempre simile al passato nella capacità di accogliere e impressionare nell’anima. Il Gruppo SOGEDIN, che è l’interprete organizzativo di questa rinnovata offerta di vitalità, ha deciso di attuare, sostenere e di ospitare questa mostra. L’obiettivo di questa scelta è offrire al pubblico internazionale, al convegnista, al turista e a tutti gli ospiti dell’albergo un valore aggiunto , ovvero la possibilità di trovare nello sguardo giovanile di Hemingway quelle piccole parti di vita che rendono il soggiorno a Monastier, quale che sia il motivo, un’esperienza graticante ed illuminante, una speciale porta emotiva per meglio comprendere Venezia e il Veneto.

La struttura

È una mostra culturale e didattica costituita da pannelli fotografici e di testo, schermi multimediali, oggetti originali, reperti storici e degustazioni. Trova sede stabile all’interno del Park Hotel Villa Fiorita, nel foyer del Centro Congressi. I pannelli servono a guidare il visitatore fornendogli le nozioni e le spiegazioni utili per una completa comprensione e fruizione dei contesti. Una apposita guida a corredo dell’esposizione fornisce contenuti estensivi per far meglio inquadrare situazioni, esperienze e conseguenze letterarie. Spazio preponderante viene dato ai pannelli fotografici. Infatti sono presenti fotografie d’epoca sui luoghi, sulle vicende belliche, su Ernest Hemingway. Vi sono inoltre citazioni filmiche e fotograche legate alla biografia e alle opere dell’autore.



I consigli Marcadoc:


www.marcadoc.it
non e’ responsabile di eventuali variazioni di programma e orari,
si consiglia di verificare presso gli organizzatori.

Per maggiori informazioni: info@marcadoc.it

_______

MINIGUIDE della Marca Trevigiana in pdf da scaricare e stampare
Guidebook to the Province of Treviso - English version
Guidebook to Treviso - English version
Guida di Asolo
Guida di Castelfranco Veneto
Guida di Montebelluna e il Montello
Guida di Conegliano
Guida di Vittorio Veneto
Guida di Oderzo
Guida di Cison di Valmarino e Follina
-
MAPPE della Marca Trevigiana in pdf da scaricare e stampare
Mappa Turistica di Treviso
Mappa Turistica di Asolo
Mappa Turistica di Castelfranco Veneto
Mappa Turistica di Montebelluna
Mappa Turistica di Vittorio Veneto
Mappa Turistica di Oderzo
Mappa Turistica di Valdobbiadene

-

By

Tags: , , , , , ,