Mostra “Francis Bacon. Un viaggio nei mille volti dell’uomo moderno” a Treviso – fino all’1 maggio 2017

francisbacon-mostratreviso
Ai Carraresi mostra dedicata a Francis Bacon,
organizza Kornice di Andrea Brunello
.
“Francis Bacon.
Un viaggio nei mille volti dell’uomo moderno”

dal 15 ottobre 2016 all’1 maggio 2017
.
La mostra 2016/2017 a Casa dei Carraresi a Treviso
sarà dedicata a Francis Bacon
.
Dopo le mostre dedicate all’impressionismo, alla storia del Grande Impero Cinese e l’ultima a El Greco, la stagione 2016/2017 vedra’ l’esposizione delle opere del pittore irlandese Francis Bacon.

Dedicata a Francis Bacon, artista di origini irlandesi, nato a Dublino nel 1909, la mostra cercherà di focalizzarsi soprattutto sulla produzione italiana delle sue opere, in quanto rappresentazione della “maledizione del corpo e dell’anima” che attanagliò l’individuo moderno, interpretabile alla luce della psicanalisi, della filosofia e della psicologia. L’esposizione offrirà l’incredibile opportunità di “entrare nella mente” dell’artista, di comprenderne i dubbi, le angosce e le ragioni che lo spinsero a scegliere i suoi soggetti, attraverso l’analisi della Francis Bacon Collection of the Drawings Donated to Cristiano Lovatelli Ravarino, delineata all’interno di relazioni e vita privata che si intrecciano nella storia.

Il percorso vedrà l’analisi delle diverse tematiche care all’artista:dai Papi alle crocifissioni, dai ritratti agli autoritratti, declinati nelle diverse modalità espressive nel corso degli anni.Le opere esposte comprenderanno la collezione italiana delle opere dell’artista irlandese: disegni, pastelli e collages donati da Bacon ad un intimo amico italiano tra il 1977 ed il 1992. In esse sono evidenti gli influssi dei maestri del passato, punti di riferimento per l’artista. Proprio per sottolineare come Bacon sia stato interprete della maledizione del corpo e dell’anima dell’individuo moderno, è prevista la collaborazione con il Sigmund Freud Museum di Vienna, con la presenza di opere e testi per un viaggio tra arte, colore, filosofia e psicanalisi.Saranno inoltre presenti opere di confronto di artisti del calibro di Burri, Manzoni, Fontana, che inviteranno il visitatore alla riflessione sulla coscienza e sull’esistenza.

Citazioni di pensatori, scrittori, poeti, artisti saranno i punti di riferimento di questo viaggio in un mondo incerto e sospeso, nel quale ogni forma d’arte prova a disvelare la realtà, con suggestioni provenienti da diversi linguaggi, sempre con il medesimo fine, quello di indagare il mistero più affascinante di tutti: l’uomo.

L’esposizione vedrà un curatore d’eccezione: Edward Lucie-Smith, poeta, critico e storico dell’arte, autore di oltre 200 tra libri, cataloghi e saggi, tra cui “Francis Bacon, Works on paper. A catalogue of the drawings by the artist donated to Cristiano Lovatelli Ravarino”.

Ad affiancarlo, la co-curatrice Giulia Zandonadi, giovane scrittrice e storica dell’arte.

L’organizzazione della mostra e’ affidata alla società Kornice di Andrea Brunello con la collaborazione della fondazione bolognese Fbf (Francis Bacon foundation) che fa rifierimento a Cirstiano Lovatelli Rivarino.-

La Fbf ha in dote 600 disegni che l’artista avrebbe donato ad un suo intimo amico ed è da anni strenua avversaria dell’istituzione inglese Francis Bacon Estate, depositaria ufficiale, storicamente, del patrimonio dell’artista.
-
Sede
Casa dei Carraresi
Via Palestro 33, 35 Treviso
-
Dal 15 Ottobre 2016 al 1 Maggio 2017

Orari
lunedì – venerdì 9.00 – 18.00
sabato – domenica 10.00 – 20.00
La vendita dei biglietti sarà sospesa 45 minuti prima della chiusura della mostra
Orari di apertura e riduzioni possono essere soggetti a variazioni, pertanto è consigliabile verificarli prima della visita.ingresso
13,00 Euro intero
11,00 Euro ridotto (17-26 anni, categorie convenzionate, disabili e invalidi autosufficenti)
8,00 Euro ridotto speciale (6-16 anni e giornalisti con tesserino odg)
Ingresso gratuito: minori fino ai 6 anni non compiuti non in gruppo scolastico, disabili e invalidi non autosufficienti con proprio accompagnatore.Aperture speciali e festività
2 novembre: 10.00 – 20.00
8 e 9 dicembre: 10.00 – 20.00
24 dicembre: 10.00 – 19.00
25 dicembre: chiuso
31 dicembre: 10.00 – 17.00
1 gennaio: 14.00 – 20.00
6 gennaio: 10.00 – 20.00
28 febbraio (martedì grasso): 10.00 – 20.00
16 e 17 aprile (Pasqua e Pasquetta): 10.00 – 20.00
25 aprile: 10.00 – 20.00
1 maggio: 10.00 – 20.00

____________

Per maggiori info:

CENTRO GUIDE E SERVIZI TURISTICI
Vicolo del Cristo, 4 31100 TREVISO
Tel/Fax 0422 56470 – cell 348 1200427 info@guideveneto.it www.guideveneto.it
skype info@guideveneto.i

__________

Vuoi organizzare un tour nella Marca Trevigiana?

ONDA VERDE VIAGGI
Via Convento, 1 – 31051 Follina – TV
Tel.: + 39.0438.970350 – E-mail:agenzia@ondaverdeviaggi.it

____________

Offerta Hotel Canon d’Oro a Conegliano


Offerta speciale sulle tariffe del Best Western Hotel Canon d’oro.
-
Per maggiori info: Best Western Hotel Canon d’oro
via XX Settembre, 131 – 31015 Conegliano (TV)
t.:+39 043834246 – skype: hotelcanondoro – info@hotelcanondoro.itwww.hotelcanondoro.it

____________

-
Biografia e vita di Francis Bacon (1909-1992)
-
Francis Bacon nasce a Dublino il 28 ottobre 1909; il padre è inglese e alleva cavalli da corsa.
Fin da bambino Francis dimostra una natura sensibile e una predilezione per gli abiti femminili, rivelando già allora una evidente omosessualità, tanto che il padre reagisce con punizioni brutali.
Allo scoppio della prima guerra mondiale la famiglia si trasferisce a Londra, ma resta legata alla residenza irlandese.
Nel 1925 Bacon, che ha solo sedici anni, si trasferisce a Londra, dove integra l’assegno paterno con vari lavoretti.
Soggiorna spesso a Berlino e Parigi, dove ha l’opportunità di ammirare opere che influenzeranno la sua futura vita di artista.
L’Esposizione di Picasso del 1927, con le figure umane e gli oggetti completamente distorti, è una folgorazione per l’artista che prenderà quella nuova pittura ad esempio.
Francis Bacon si ferma Parigi qualche mese, dove lavora come decoratore d’interni e realizza disegni e acquerelli, in parte ispirati a Picasso.
Nel 1928 Francis Bacon torna a Londra. Disegna mobili di successo e affronta la pittura a olio, realizzando dipinti di derivazione cubista e surrealista.
Nel 1933 dipinge “Crucifixion” ed Herbert Read pubblica una delle tre versioni in “Art Now”.
Nel 1936 Francis Bacon invia alcune opere alla Mostra Internazionale del Surrealismo, ma vengono tutte respinte perché ritenute “non sufficientemente surrealiste”.
Deluso, smette di dipingere.
Nel 1944 Francis Bacon, scontento dei risultati, distrugge quasi tutti i lavori, tranne “Crucifixion” e qualche altro quadro.
Nel 1945 la Lefevre Gallery di Londra espone il trittico “Three Studies for Figures at the Base of Crucifixion” ed inizia la consacrazione artistica di Bacon: le grandi gallerie e musei acquistano le sue opere.
Tra il 1946 e il 1950 Francis Bacon vive prevalentemente a Montecarlo. Inizia l’amicizia con il pittore inglese Graham Sutherland.
Nel 1949 ha luogo la prima di una lunga serie di mostre personali presso la Hanover Gallery di Londra, suo agente fino al 1958, presenta il ciclo Heads.
Nel 1954 Bacon rappresenta l’Inghilterra, assieme a Ben Nicholson e Lucien Freud, alla Biennale di Venezia e continua ad essere uno dei più significativi pittori del secolo in mostre che si tengono fra Londra, New York e Chicago.
La grande mostra del 1965 della Kunsthalle di Amburgo, si sposta al Moderna Museet di Stoccolma e al Museum of Modern Art di Dublino.
Gli anni ’60 sono caratterizzati dai bei ritratti ad amici ed intimi, il suo modello più amato è George Dyer che si suiciderà nel 1971 lasciando un segno profondo nell’intimo dell’artista.
Attivo anche in età avanzata, Francis Bacon muore il 28 aprile 1992 a Madrid, dove si era recato per una breve visita.
-
Biografia e immagini tratte da www.settemuse.it


I consigli Marcadoc:


www.marcadoc.it
non e’ responsabile di eventuali variazioni di programma e orari,
si consiglia di verificare presso gli organizzatori.

Per maggiori informazioni: info@marcadoc.it

_______

MINIGUIDE della Marca Trevigiana in pdf da scaricare e stampare
Guidebook to the Province of Treviso - English version
Guidebook to Treviso - English version
Guida di Asolo
Guida di Castelfranco Veneto
Guida di Montebelluna e il Montello
Guida di Conegliano
Guida di Vittorio Veneto
Guida di Oderzo
Guida di Cison di Valmarino e Follina
-
MAPPE della Marca Trevigiana in pdf da scaricare e stampare
Mappa Turistica di Treviso
Mappa Turistica di Asolo
Mappa Turistica di Castelfranco Veneto
Mappa Turistica di Montebelluna
Mappa Turistica di Vittorio Veneto
Mappa Turistica di Oderzo
Mappa Turistica di Valdobbiadene

-

By

Tags: , , , , ,

Newsletter
Marcadoc


Cocofungo 41 – Dal 19 settembre

Sposissimevolmente Venezia – 7 e 8 ottobre

Delizie d’Autunno 2017 – fino al 3 dicembre

Cantina La Vis, grandi vini dal Trentino

Tour del Prosecco – l’originale!

Shop.ViticoltoriPonte.it, la cantina a casa tua!

Arcangelo Piai – Fotografo

Conto Marca Like di Banca della Marca

Siti Consigliati