Mostra ‘Carpaccio, Vittore e Benedetto da Venezia all’Istria’ a Conegliano – fino al 28 giugno 2015

carpaccio-mostraconegliano

Raccontare un viaggio attraverso le immagini è una cosa che, anche inconsapevolmente, facciamo tutti. Ma l’itinerario che Giandomenico Romanelli ha voluto raccontare attraverso i dipinti, non è solo un viaggio fisico. È un cammino storico, culturale e religioso segnato da inquietudini e piccole rivoluzioni economiche e sociali che hanno caratterizzato l’ultimo periodo della vita di Vittore Carpaccio. Con la mostra “Carpaccio, Vittore e Benedetto da Venezia all’Istria”, aperta a palazzo Sarcinelli di Conegliano, promossa da Civita Tre Venezie, Romanelli (che ne è il curatore) ha voluto indagare su un periodo del pittore veneziano considerato discendente. «Ma ci sono degli elementi singolari che mi hanno spinto ad indagare» dice Romanelli che è rimasto colpito dall’inquietudine che traspare nelle opere prodotte da Vittore Carpaccio in dodici anni di vita a cavallo tra XV e XVI secolo. «Anni che per la Repubblica di Venezia sono stati tormentati anche da eventi bellici – spiega il curatore – eventi sociali che hanno messo in crisi anche dal punto di vista religioso». Un periodo nel quale in Vittore si denota una svolta che Romanelli ha cercato di raccontare nella mostra. Il viaggio fisico di Vittore Carpaccio è quello da Venezia all’Istria ed è, insieme, un viaggio reale e un viaggio introspettivo. Il linguaggio pittorico di Vittore conobbe un’evoluzione importante. L’apparizione sulla scena artistica di una nuova generazione di geni (Giorgione, Tiziano, Pordenone) mette anche Carpaccio di fronte a un bivio: rinnovarsi o votarsi all’emarginazione. Vittore ha il coraggio di mettersi in crisi, di affrontare la stagione autunnale della sua carriera partendo da una revisione critica serrata del suo linguaggio. I risultati sono sorprendenti e saranno sotto gli occhi del pubblico che visiterà la mostra di palazzo Sarcinelli. Le ultime due sale sono dedicate a Benedetto, figlio di Vittore. Certo meno dotato del padre, Benedetto possiede però il gusto della narrazione e del linguaggio popolari che mette in mostra accentuando con colori brillanti e compatti le sue tele, dando anche ascolto e spazio a nuove devozioni. Sono ventuno le opere in mostra (15 di Vittore e 6 di Benedetto) accompagnate da disegni, scritti e cartografie di autori vari. La mostra resterà aperta fino al 28 giugno 2015.

articolo di Elisa Giraud per www.gazzettino.it

articolo collegato: Il cuore di Carpaccio e tutta l’arte intorno – Da Palazzo Sarcinelli di Conegliano ai paesi dell’Alta Marca Trevigiana

Mostra ‘Bellini e i belliniani’ a Conegliano – dal 25 febbraio al 18 giugno 2017

Acquista online il biglietto di ingresso,
in fondo alla pagina trovi tutte le date disponibili

Nella foto sopra: Benedetto Carpaccio, 1538
Madonna col Bambino tra i SS. Bartolomeo e Tommaso
Dal Museo di Capodistria

______

Carpaccio, Vittore e Benedetto da Venezia all’Istria
curata da Giandomenico Romanelli
dal 7 marzo al 28 giugno 2015

Dopo la grande mostra del 1963 a Venezia,
il ritorno dell’ultimo sorprendente Carpaccio
e la scoperta del figlio Benedetto

A Conegliano, nell’ambito del programma triennale di mostre per il Sarcinelli, e’ possibile visitare la mostra ‘Carpaccio, Vittore e Benedetto da Venezia all’Istria’. Alla scoperta del Carpaccio “segreto” non per accodarsi alla moda di esoterismi, ma nel senso di poco visibile, meno noto rispetto ai capolavori celebri, o fin dall’inizio dedicato o destinato a una devozione riservata, privata per così dire; ovvero e infine, Carpaccio “lontano” nei due sensi: lontano geograficamente, e lontano dalla maniera pittorica nota di mano del Capaccio famoso: e quindi opera di Carpaccio jr., Benedetto, da noi quasi sconosciuto.

Nella mostra sono esposti capolavori di singolare qualità e originalità, dipinti celebri ma difficili da vedere come il San Giorgio che lotta con il drago della Chiesa di San Giorgio Maggiore; da riscoprire, le tele di Benedetto che raccolse l’eredità del padre e, attraverso accese policromie, introdusse un personale concetto di sacro teatrale, diventando a pieno titolo artista istriano.
La mostra insegue Vittore nei suoi spostamenti tra i confini settentrionali della Repubblica e il vivace territorio istriano, alla ricerca di un codice artistico sorprendente e ultimo. E’ una stagione di produzioni originali e di eccellenza, che vede tra le altre la Pala di Pozzale di Cadore, l’Incontro di Anna e Gioacchino per il San Francesco di Treviso, il trittico di Santa Fosca, la Pala francescana di Pirano, le portelle d’organo del Duomo di Capodistria e numerose opere ancora.
Il lavoro del grande maestro verrà continuato dalla bottega, con opere che si ispirano o costituiscono vere e proprie elaborazioni dei dipinti di Vittore, fino all’affermazione del figlio Benedetto, che diverrà artista a pieno titolo istriano.
Benedetto, pittore dalle evidenti cadenze naïf e dalle accese policromie, costituirà un’autentica sorpresa in questo percorso, divenendo l’interprete di una progressiva mutazione del verbo carpaccesco.

La mostra Carpaccio. Vittore e Benedetto da Venezia all’Istria segna la seconda tappa di un percorso iniziato con la mostra Un Cinquecento inquieto, da Cima da Conegliano e il rogo di Riccardo Perucolo, proseguendone le linee di metodo e continuando a tessere la sempre più fitta trama di rapporti tra le opere d’arte in mostra e lo straordinario repertorio di materiali e segni d’arte distribuiti sul territorio.

Palazzo Sarcinelli Via XX Settembre 132
31015 Conegliano (Treviso)
Dal 7 marzo al 28 giugno 2015

Apertura
martedì, mercoledì e giovedì 9.00 – 18.00
venerdì 9.00 – 21.00
sabato e domenica 9.00 – 19.00
chiuso il lunedì

____________

Il Gusto nella Storia – tutti i sabati dal 16 maggio al 27 giugno 2015

Con l’Agenzia Onda Verde Viaggi vi proponiamo un imperdibile Viaggio nella Storia

clicca QUI per leggere la news

per coniugare storia, cultura ed enogastronomia

Un servizio di navetta consentirà di collegare la Mostra ‘Carpaccio, Vittore e Benedetto da Venezia all’Istria’ in esposizione presso il Palazzo Sarcinelli di Conegliano con il Museo della Battaglia di Vittorio Veneto, dedicato alla Grande Guerra.

Per maggiori info:

ONDA VERDE VIAGGI
Via Convento, 1
31051 Follina – TV
Tel.: + 39.0438.970350
E-mail: agenzia@ondaverdeviaggi.it

__________

Pacchetto Mostra Carpaccio - Hotel Ai Cadelach

Visita la mostra “Carpaccio Vittore e Benedetto da Venezia all’Istria” e dormi una notte ai piedi del bosco, a due passi dal lago nella oasi di benessere e relax dell’Hotel Ai Cadelach, approfittando di un pacchetto speciale per non farti mancare proprio nulla…

  • 1 Notte in camera Wellness
  • Accesso alla zona relax con sauna, bagno turco, idromassaggio, doccia aromatica, saletta relax con musico e cromoterapia, relax nella saletta delle tisane per 3 ore di beneficio psicofisico
  • Frutta in camera
  • Biglietti per la mostra del Carpaccio
  • Ampio parcheggio gratuito
  • Wifi gratuito nelle camere e nelle zone comuni
  • Cena di degustazione con 3 portate bevande escluse

120 € a persona

Eventuale notte aggiuntiva in camera matrimoniale al prezzo promozionale di 85 €

Per maggiori info: Ai Cadelach – Hotel Restaurant and Wellness Center
Via G. Grava, 2 31020 Revine Lago (TV)
Tel. 0438/523010 – info@cadelach.it www.cadelach.it

_

La proposta dell’Hotel Villa Maternini ***
in occasione della Mostra Carpaccio, Vittore e Benedetto, da Venezia all’Istria a Conegliano

L’offerta comprende:
Voucher d’ingresso alla mostra
Sconto 15% al bookshop
Soggiorno 1 notte in Doppia € 90,00
Soggiorno 1 notte in Singola € 65,00
Colazione a buffet
Collegamento Wifi free nelle camere
Parcheggio interno videosorvegliato gratuito

Ed inoltre

Pacchetto: I Carpaccio dal Ghetto di Venezia all’Entroterra

Una grande piccola mostra ed un’insolita Venezia con la visita al ghetto ebraico più antico al mondo. Assaporerete il caffè di un’antica torrefazione veneziana, visto che questa città diede i suoi natali al caffè nel 1570 grazie ad un noto botanico padovano che qui portò alcuni sacchi dall’Oriente.

Il pacchetto disponibile dal 1 Aprile comprende:

1 Soggiorno in Villa con colazione a buffet
Visita guidata di 120’ al Ghetto di Venezia, e storici palazzi in zona Rialto
1 Caffè a persona in antica torrefazione veneziana.
Voucher d’ingresso alla mostra Carpaccio Vittore e Benedetto a palazzo Sarcinelli
Sconto 15% al bookshop
Cena tipica in storica trattoria
Parcheggio interno videosorvegliato gratuito
Colazione a buffet
Collegamento WiFi gratuito nelle camere
-
Totale pacchetto € 175,00 in camera Doppia
Totale pacchetto € 105,00 in camera Singola

Per maggiori info:

Hotel Villa Maternini ***
Via P.A. Mutti, 7 – 31028 VAZZOLA (TV)
Tel.  0039/0438/442096 – Fax 0039/0438/443156
www.villamaternini.cominfo@villamaternini.com

-

BEST WESTERN Hotel Canon d’oro
via XX Settembre, 131 – 31015 Conegliano (TV)
t.:+39 043834246 – f.: 043834249
skype: hotelcanondoro
info@hotelcanondoro.it

www.hotelcanondoro.it

-

Regalati un week-end di primavera nella campagna trevigiana!

-
Soggiorna al Hotel Relais Barco Zonca in un atmosfera d’altri tempi e approfittane per un tuffo nell’ inquieto Cinquecento pittorico con la mostra di CARPACCIO “Vittore e Benedetto da Venezia all’Istria – L’autunno magico di un maestro
Per maggiori info:
Hotel Relais Barco Zonca
Via Traversi 29 – Arcade Treviso
Tel. +39 0422.720078
info@relaisbarcozonca.com
www.relaisbarcozonca.com

_______

MiniGuide e Mappe Turistiche della Marca Trevigiana in pdf
da scaricare e stampare =>
clicca qui

_______

Marcadoc.it non e’ responsabile
di eventuali variazioni di programmi e orari,
si consiglia di verificare presso gli organizzatori.

Per maggiori informazioni: info@marcadoc.it

_______

By

Tags: , , ,

Newsletter
Marcadoc


A tavola nei Ristoranti del Radicchio

Fiori d’Inverno, le mostre del Radicchio IGP

Cantina La Vis, grandi vini dal Trentino

Tour del Prosecco – l’originale!

Shop.ViticoltoriPonte.it, la cantina a casa tua!

Arcangelo Piai – Fotografo